La Lunga Notte

Sezione dedicata ai diari di bordo e biografie dei vostri CMDR
Harkon64
Funzionario
Messaggi: 134
Iscritto il: venerdì 15 aprile 2016, 5:02
bio: www.davincicorp.it/bio.html@266
"mi piace" dati: 5 volte
"mi piace" ricevuti: 4 volte

La Lunga Notte

Messaggioda Harkon64 » domenica 19 aprile 2020, 10:59

La lunga notte
Io sono Harkon64 , precisamente Lucio Maximo Harkon64 sessantaquattresimo primogenito della famiglia Harkon , figlio di Xavier Harkon63 dirigente di uno dei più ricchi sistemi minerari dell’Impero e di Flavia Livia Varre gran dama alla corte imperiale . Un’infanzia felice , un’adolescenza piena di speranze e prospettive fino a quanto tutto crollò. Obtorto collo l’Impero dovè cedere il sistema alla Federazione ed obliare per motivi di dignità e sicurezza interna il nome del sistema , la nostra casata e la nostra vita . Il sistema che era la nostra vita e la nostra speranza era lockdown era diventato la nostra prigione. Bullizzati e derisi dai nuovi padroni federali la famiglia si sfaldava. Tutto crollò quando i miei genitori furono trovati misteriosamente morti , la burocrazia federale non tardò molto a spolpare tutto il patrimonio e lasciarmi con un pugno di crediti e un misero Sidewinder MkI, ma come dicono loro free. Sono ore che non dormo , ma spesso mi capita ,i ricordi delle urla i lamenti le suppliche mi tormentano , si perché mi ricordano come ho fatto i soldi veri li ho fatti sulla pelle degli schiavi imperiali che portavo da Pancienses a Chujohimba prima su un Type -6 poi su un Type -7 e poi sul Type -9 “The Big Mama”, che ironia era stato battezzare una nave schiavista così. Ma quanto fui pronto allora mollai tutto , vendetti tutto ed andai ad esplorare la galassia , con un ASP explorer arrivai fino a Sagittarius A e a Corona e ritono .Ero un uomo nuovo , avevo un po’ di soldi ma mi mancava qualcosa , mi mancava una famiglia. Man mano che passavano gli anni si parlava sempre più di una corporazione in ascesa in un settore periferico Wolf 1230 . Indagai e sorpresa delle sorprese era una corporazione di Italiani , la voce del sangue mi portò lì e da allora è la mia famiglia. Stà per albeggiare è bello vedere il sorgere del sole da un pianeta .Sono qui alla base Barr Legacy sull’Imperial Cutter “Mater Lacrimarum” e siamo all’alba di un giorno storico per la DVC. Quella che sembrava la solita guerra di conquista si stà rivelando difficile ed insidiosa. Dopo i primi due giorni vinti con facilià le cose si sono complicate forze subdole si sono fatte avanti e cosi siamo arrivati ad una parità. Ieri il Generale Asamith ha spiegato a tutti cio’ che si nasconde dietro e che bisogna lottare lottare lottare. Ieri è stato esaltante in wing con comandati di alto livello abbiamo schiaccito nemici visibili ed invisibili. Oggi faremo la storia “PER ASPERA AD ASTRA”.
Immagine

Torna a “Diari di bordo”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron