CANTIERI NAVALI ASE

Guide base ed avanzate per sfruttare al meglio le peculiarità del mondo di Elite Dangerous
Avatar utente
Jokonnoh
Segretario
Messaggi: 284
Iscritto il: lunedì 12 dicembre 2016, 12:09
Piattaforma: PC
bio: www.davincicorp.it/bio.html@437
"mi piace" dati: 5 volte
"mi piace" ricevuti: 80 volte

CANTIERI NAVALI ASE

Messaggioda Jokonnoh » giovedì 22 ottobre 2020, 12:56

WOOD RING - HIRANYAKSHA
Quartiere industriale

Benvenuti ai cantieri navali DaVinci. La sezione per i modelli di navi esplorative è gestita dall’Area Scientifico Esplorativa della Corporazione. Tutto il cantiere è stato allestito in un immobile sequestrato agli Hiranyaksha Silver Raiders dopo la conquista del sistema anni or sono, riconvertito recentemente agli usi ingegneristico-navali. Per ora possiamo offrire progetti per navi esplorative “entry level”, per i corporati senza esperienza, conoscenze ingegneristiche praticamente nulle e con pochi crediti a disposizione, più avanti ci allargheremo e avremo a disposizione progetti più arditi per i comandanti più esigenti.
Dobbiamo premettere che è indispensabile sbloccare appena possibile al grado massimo FELICITY FARSEER, ELVIRA MARTUUK o MEL BRANDON, se siete a Colonia, per avere il FSD più performante possibile. Tutte le altre ingegnerizzazioni, che comunque sono limitate al primo grado trattandosi di allestimenti basic, sono opzionali, come meglio indicato nei dettagli delle navi. E’ anche consigliato sbloccare il FSD Booster dei Guardian in quanto FONDAMENTALE nell’esplorazione. L’uso degli shield booster di classe “D” è consigliata ma non indispensabile, vista l’esiguo numero installabile e la bassa ingegneria utilizzata. In caso di maggiori slot e capacità di ingegnerizzazione, invece, se ne consiglia l’uso. E’ sempre utile aggiungere almeno un grado di “OVERCHARGED” nel power plant per sfruttare lo sperimentale “THERMAL SPREAD”. Per la velocità si prendono in considerazione i picchi con 4 PIP su engine. Questi modelli possono essere naturalmente personalizzati in base ai crediti disponibili, ingegneri a disposizione e necessità personali.


ALLESTIMENTI SOTTO I 10.000.000 DI Cr

ADDER - DVCX 001

ImmagineL’allestimento di questa nave vi costerà 5 milioni di crediti scarsi per una nave con un raggio di salto di 45/46 anni luce (37/38 senza booster), una velocità di 228 con accelerazione fino a 331. Tuttavia la scarsità di spazio vi costringerà a sintetizzare parecchio per le ricariche per AFMU e limpets per eventuali riparazioni.

SALTO: BUONO
AUTOSUFFICIENZA: MEDIOCRE
UTILIZZO IN OPEN: ALTAMENTE SCONSIGLIATO
RESISTENZA: SCARSA

HAULER - DVCX 002

ImmagineQuesta nave ha una capacità di salto simile all’Adder e si attesta, infatti, sui 46/47 anni luce (39 senza booster) con un costo leggermente inferiore ai 5 milioni. La velocità a piena potenza si attesta sui 210 con un boost fino a 315, migliorabile montando un thruster 2A con qualche decina di migliaia di crediti in più. Lo spazio interno è, però, molto limitato e si è costretti a montare solo un paio di AFMU di classe 1 per le riparazioni dei moduli interni, lasciando quelle dello scafo alle stazioni. Sintetizzare cariche sarà vitale per le lunghe esplorazioni.

SALTO: BUONO
AUTOSUFFICIENZA: SCARSA
UTILIZZO IN OPEN: ALTAMENTE SCONSIGLIATA
RESISTENZA: SCARSA

DIAMONDBACK SCOUT - DVCX 003

ImmaginePer 6.5 milioni di crediti potrete pretendere questo modello votato all’esplorazione. Il raggio di salto è di circa 50 anni luce (42 senza booster) con una velocità di 291 che può raggiungere i 395. Lo Scout è, però, piccolo e ha spazio per un limpet controller con un piccolo cargo o per un paio di AFMU. Personalmente io preferisco gli AFMU in quanto seguendo la neutron highway si deteriora il FSD, senza contare che non hanno massa consistente aumentando il raggio di azione delle navi. Anche qui sintetizzare ricariche potrebbe essere vitale.

SALTO: BUONO
AUTOSUFFICIENZA: SCARSA
UTILIZZO IN OPEN: ALTAMENTE SCONSIGLIATA
RESISTENZA: SCARSA

ALLESTIMENTI SOTTO I 20.000.000

DIAMONDBACK EXPLORER - DVCX 004

ImmagineIl DBX explorer con questa configurazione costerà circa 18.4 milioni e vi garantirà un salto di 65/66 anni luce (56/57 senza booster) con una velocità di 256 con un massimo di 335. L’allestimento prevede 2 AFMU e un controller per le riparazioni con annesso cargo garantendo la possibilità di lunghe percorrenze nello spazio profondo. Questo vascello è sicuramente il migliore per effettuare missioni esplorative a lungo raggio senza l’esborso di grandi capitali.

SALTO: MOLTO BUONO
AUTOSUFFICIENZA: BUONA
UTILIZZO IN OPEN: ALTAMENTE SCONSIGLIATA
RESISTENZA: SCARSA

DOLPHIN - DVCX 005

ImmaginePer l’esplorazione può essere considerata una nave “esotica” vista la sua natura di nave da trasporto passeggeri, tuttavia il Dolphin può raggiungere i 55/56 anni luce di salto (45/46 senza booster) con abbastanza slot per un AFMU, un controller di riparazioni con cargo e spazio per ulteriori AFMU o per supercruise assist ed autodock, conservando una discreta una velocità di 261 che può arrivare a 366. Il costo è di 18.2 milioni.

SALTO: BUONO
AUTOSUFFICIENZA: DISCRETA
UTILIZZO IN OPEN: ALTAMENTE SCONSIGLIATA
RESISTENZA: SCARSA

ASP SCOUT - DVCX 006

ImmagineLa versione proposta è un modello in grado di raggiungere 55/56 anni luce di salto (44/45 senza booster) per 18.8 milioni di crediti. Il poco spazio limita l’AFMU ad uno solo e controller di riparazioni e cargo di bassa classe. La velocità di 230 può arrivare a 313.

SALTO: BUONO
AUTOSUFFICIENZA: SUFFICIENTE
UTILIZZO IN OPEN: ALTAMENTE SCONSIGLIATA
RESISTENZA: SCARSA
Ultima modifica di Jokonnoh il venerdì 30 ottobre 2020, 19:24, modificato 1 volta in totale.
Immagine
Immagine

Good luck out there!

Avatar utente
Jokonnoh
Segretario
Messaggi: 284
Iscritto il: lunedì 12 dicembre 2016, 12:09
Piattaforma: PC
bio: www.davincicorp.it/bio.html@437
"mi piace" dati: 5 volte
"mi piace" ricevuti: 80 volte

CANTIERI NAVALI ASE

Messaggioda Jokonnoh » venerdì 30 ottobre 2020, 19:18

ANACONDA CLASSE "FORTY TWO'D"

Immagine

La versione prototipo di Anaconda "Forty Two'd" è la nave che ho usato per coprire 29 delle regioni galattiche durante la missione valsami l'onorificenza "Marco Polo" che mi vanto di avere tra le mie medaglie. Il reparto professionale dei cantieri navali ASE parte subito col botto col progetto di una nave pienamente ingegnerizzata in grado di arrivare a 70/71 anni luce per singolo salto (60 senza booster Guardian) pur mantenendo una velocità di 275 / 366 e senza rinunciare alla difesa. Scudi per un totale di 2.269 Mj assoluti con 2 PIP sui sistemi, 1.347 di integrità dello scafo, 2 point defence (uno eventualmente sostituibile con un EMC anti missile) permettono un utilizzo in Open con sufficiente sicurezza. La nave è dotata di ben tre AFMU classe 6 (opportunamente attivati alla bisogna) ed un controller di riparazioni con relativo cargo assicurando lunghe percorrenze in relativa tranquillità. Questa versione ha istallato un hangar per un singolo SRV (se ne può istallare uno più capiente sacrificando capacità di salto) e tutti gli ammennicoli dell'esploratore più autodock avanzato e assistente di supercruise.
Il costo è di 313 milioni di crediti per un vascello che difficilmente vi deluderà

SALTO: OTTIMO
AUTOSUFFICIENZA: OTTIMA
UTILIZZO IN OPEN: POSSIBILE
RESISTENZA: ALTA
INGEGNERIZZAZIONE: COMPLETA
Immagine
Immagine

Good luck out there!

Avatar utente
Jokonnoh
Segretario
Messaggi: 284
Iscritto il: lunedì 12 dicembre 2016, 12:09
Piattaforma: PC
bio: www.davincicorp.it/bio.html@437
"mi piace" dati: 5 volte
"mi piace" ricevuti: 80 volte

CANTIERI NAVALI ASE

Messaggioda Jokonnoh » mercoledì 11 novembre 2020, 18:34

KRAIT PHANTOM CLASSE "PHANTOM GUARDIAN"

Immagine

Il Krait Phantom sviluppato in questa configurazione garantisce un salto di 50 anni luce (40 senza booster); inizialmente era stato ideato per raggiungere i siti Guardian con agilità e in sicurezza con i suoi 1.500 Mj di scudi raw e 2.300 circa assoluti con un point defence a copertura aerea. Questo allestimento è stato adattato ai viaggi lunghi e l'ho personalmente usato per raggiungere Colonia, il che mi ha fatto capire che per allontanarmi della bolla preferisco navi che saltano più di 60 anni luce. Il punto di forza è la sua velocità che arriva a 315 fino a 537 in boost, consentendo la rapida fuga in caso di interdizioni di comandanti ostili. Il serbatoio supplementare può essere sostituito con controller di riparazioni mettendo un cargo al posto del sistema di attracco automatico in modo da garantire la conservazione dell'integrità dello scafo durante i lunghi viaggi.

"PHANTOM GURDIAN" MK. II

L'allestimento di questa seconda versione è un po' più "spinto" con 7 anni luce in più di salto, 955 Mj di scudi raw (1.400 circa assoluti).
Il costo della nave è 104 milioni circa, poco meno di 100 nel secondo allestimento e fornisce una buona gamma di personalizzazioni per le diverse necessità dei comandanti Vitruviani

SALTO: BUONO
AUTOSUFFICIENZA: BUONA
UTILIZZO IN OPEN: POSSIBILE
RESISTENZA: MOLTO BUONA
INGEGNERIZZAZIONE: COMPLETA
Immagine
Immagine

Good luck out there!

Avatar utente
Jokonnoh
Segretario
Messaggi: 284
Iscritto il: lunedì 12 dicembre 2016, 12:09
Piattaforma: PC
bio: www.davincicorp.it/bio.html@437
"mi piace" dati: 5 volte
"mi piace" ricevuti: 80 volte

CANTIERI NAVALI ASE

Messaggioda Jokonnoh » lunedì 16 novembre 2020, 18:04

ASP EXPLORER CLASSE "GALAXY DIVER"

Con l'ASP Explorer andiamo sulle configurazioni estreme per gli amanti di questa nave. Con un costo di circa 50 milioni di crediti ed un salto di 64 anni luce, non può rivaleggiare con il DBX Explorer che per meno di un terzo di spesa offre un raggio di azione addirittura superiore, anche se di un pelo, e con scudi con tre volte i Mj dell'ASP. L'unico punto di forza è la sua velocità che va dai 270 ai 496 che potrebbe consentire la fuga in caso di comandanti ostili se non fosse che con 154 Mj assoluti sareste abbattuti in un nanosecondo.

SALTO: BUONO
AUTOSUFFICIENZA: BUONA
UTILIZZO IN OPEN: ALTAMENTE SCONSIGLIATO
RESISTENZA: SCARSA
INGEGNERIZZAZIONE: COMPLETA
Immagine
Immagine

Good luck out there!

Avatar utente
Jokonnoh
Segretario
Messaggi: 284
Iscritto il: lunedì 12 dicembre 2016, 12:09
Piattaforma: PC
bio: www.davincicorp.it/bio.html@437
"mi piace" dati: 5 volte
"mi piace" ricevuti: 80 volte

CANTIERI NAVALI ASE

Messaggioda Jokonnoh » venerdì 4 dicembre 2020, 11:34

ANACONDA CLASSE "LA DIVINA"

"La Divina Conda" è stata la mia seconda Anaconda, configurata esclusivamente per l'esplorazione; le nuove versioni e la maggiore esperienza nel campo esplorativo hanno reso questo modello obsoleto. Seppur dotata di un raggio di salto decisamente alto, la sua estrema fragilità la rendono particolarmente difficile da pilotare senza la presenza costante di ansia ad ogni salto, senza contare che qualche comandante malintenzionato potrebbe distruggere la nave con pochi colpi. L'allestimento proposto differisce dal modello originale da me utilizzato per raggiungere Beagle Point la prima volta rendendola una versione puramente dimostrativa, con la capacità di salto estremizzata al massimo e con difese e sistemi di sicurezza quasi inesistenti. FSD che supera gli 80 anni luce ed una velocità che va da 183 ad un massimo di 338 e scudi di appena 241 Mj raw la rendono un ottimo vascello per le gare di salto.

SALTO: ECCELLENTE
AUTOSUFFICIENZA: SUFFICIENTE
UTILIZZO IN OPEN: ALTAMENTE SCONSIGLIATO
RESISTENZA: SCARSA
INGEGNERIZZAZIONE: COMPLETA
Immagine
Immagine

Good luck out there!


Torna a “Guide”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron